Servizi

Servizi

Lavorazione durante la quale, e'il pezzo da lavorare, che ruotando contro gli utensili manuali, prende la forma voluta.
i torniti con inclinazioni più estreme e svuotature come pure le dimensioni più grandi, spesso vengono eseguite solo così, per i vari impedimenti che spesso hanno i macchinari. questo tipo di lavorazione, e' e rimarra' sempre la parte più nobile di questo mestiere, in quanto solo lavorando manualmente, si riesce a carpirne tutte le informazioni, per poi convertirle in dati e portarle sui macchinari di nuova generazione (giri; inclinazione punte; affilatura; tipo di utensili da usare e molto altro).
spesso i macchinari hanno pregi ma sopratutto difetti, e limiti direi "fisiologici" in quanto più una macchina e' complessa e articolata più e' soggetta a ingombri che impediscono di arrivare a creare i torniti più estremi; guasti dei vari componenti; usura; manutenzione; tempi più lunghi per operare sulla piazzatura; ecc... l'artigiano, lavorando al tornio manuale, verifica immediatamente se una "sgorbia" e' adatta oppure no (lo capisce dalla resistenza che da'), sperimenta subito se un legno e' piu' fendibile di un'altro ecc... la tornitura manuale e' la parte dove si sperimenta e si studia per poi apportare quelle conoscenze sulle macchine automatiche (tipi di affilatura; utensili con leghe diverse da quelle natie della macchina; approcci diversi ecc...).
Lavorazione durante la quale, e'il pezzo da lavorare, che ruotando lentamente contro gli utensili (ruotando anchessi), asportando materiale fino ad ottenere la forma voluta. a differenza dei torni classici questo tipi di macchine nascono per creare oggeti asimmetrici come calci di fucile ecc..e come ogni cosa hanno pregi e difetti sta' a noi decidere quale metodo adottare per ottenere il risultato migliore. gli utensili, montati su guide mobili, possono essere guidati da imput diversi:

Meccanici e oleodinamici (vedi torni cippendhale copiativi): questo genere di macchine sfrutta un "pennino o forma" che ricrea la forma degli utensili che lavoreranno il pezzo. questo "pennino" guidera' gli utensili più vicino e più lontano dal modello che andra' a seguire, facendo lavorare il pezzo agli utensili che sono sul medesimo asse. questo movimento lento a spirale riesce a copiare gli oggetti come fanno macchine ben più complesse e costose. il limite e' che proprio per il suo funzionamento tutti i lavori eseguiti da questo tipo di tornio non presenteranno mai angoli e forme nette ma tondeggianti (anche in questo caso sta' a noi decidere se avvalersi di questa macchina anzinche' un'altra). fra i pregi, abbiamo la possibilita' di mettere in macchina più pezzi contemporaneamente e levigarli contemporaneamente.
Elettronici (vedi torni cippendhale copiativo elettronico) ha il medesimo funzionamento, molto più costoso ma studiato per essere più produttivo (inadatto per le piccole quantità)
Cnc (controllo numerico) attualmente ancora acerbe e in fase di studio, (si veda anche 6°asse ruotante, applicato ad altre macchine assai più complesse e spesso anche lente e complesse da gestire).
Lavorazione durante la quale, e'il pezzo da lavorare, che ruotando contro gli utensili affilatissimi, prende la forma voluta.
gli utensili, montati su guide mobili, possono essere guidati da imput diversi:

Meccanici e oleo dinamici (vedi torni copiativi),che riescono a copiare un modello gia' esistente,tramite dei "pennini" che fanno muovere gli utensili copiando letteralmente un modello o una "dima" (sagoma piatta) esistente.
hanno il vantaggio di non avere bisogno di disegnare un modello 3d in quanto si può copiare un modello esistente quando e' possibile montarlo in macchina (non sempre possibile in quanto possono mancare gli ingombri utili e/o problematiche di altra natura come iclinazioni troppo ripide, troppa asportazione di materiale che richiede molte passate; ecc...).
Controllo elettronico, (da non confondere al controllo cnc) sistema che sfrutta la concezione dei torni copiativi, ma gestita elettronicamente, per ottimizzare tempi e passate e altri parametri (concepite per essere produttive, ma poco versatili per le piccole produzioni).
Cnc (torni a controllo numerico); tramite un disegno 3d (di cui ci occupiamo noi stessi, evitando ulteriori problemi), verra' caricato il disegno in macchina; verra' dunque interfacciato dalla macchina stessa, che eseguira' il lavoro con la massima precisione e velocita'. questi tipi di torni di ultima generazione, possono sembrare "macchinosi" e poco versatili, ma lo smentiamo categoricamente; infatti non esisteranno più i tipici difetti e problematiche dei torni copiativi, che sono limitati se bisogna asportare materiale in molte passate, "pennini" che non riescono a seguire bene il modello, perche' troppo ripido e addirittura si possono bloccare e spostarsi o copiare trucioli che possono cadere sul modello stesso ecc...
infine i torni cnc, fatta eccezione della prima campionatura, non avranno per le successive produzioni, i tempi lenti e "fisiologici" di piazzatura di dei vecchi torni copiativi. ne consegue una grande velocita' non solo di esecuzione ma anche di messa in macchina dei vari modelli da eseguire.
Ogni singolo pezzo viene automaticamente levigato per agevolare la verniciatura successiva.
Su richiesta, applichiamo sui nostri torniti, ferramenta come ad esempio "viti rullate" (che hanno una doppia filettatura, una più rada, a legno, che viene fissata nel tornito, e una parte ha una filettatura classica per essere fissata con altri componenti).
Questo procedimento, poco conosciuto; serve a eseguire dei fori molto profondi, con punte speciali create appositamente (60 cm per parte) che lasciano integro il pezzo da trattare, senza lasciare segni ed evitando di eseguire un seplice foro, con una serie di lavorazioni più articolate e costose (come eseguire una traccia due due singoli pezzi e uniti successivamente.
Su richiesta; forniamo oggetti in legno più complessi e articolati, anche già assemblati; evitando problemi nella fase successiva e verificando immediatamente eventuali criticita'.
La fresatura e' un procedimento che richiede un utensile fisso e creato appositamente per il lavoro che si andra' a svolgere.
l'utensile ruotando asportera' il materiale lasciando la forma desiderata che sara' levigata successivamente
Su richiesta; forniamo oggetti in legno più complessi e articolati, anche già assemblati; evitando problemi nella fase successiva e verificando immediatamente eventuali criticita'.
Lavorazione durante la quale, e'il pezzo da lavorare (retto e trascinato da una vite al centro o tramite depressione), che ruotando contro gli utensili affilatissimi, prende la forma voluta. il procedimento e'il medesimo della tornitura; cambia il tipo trascinamento e la posizione degli utelsili, che lavorano in questo caso, perperdicolamente al pezzo da tornire invece di correre lungo la lunghezza del pezzo. gli utensili, montati su guide mobili, possono essere guidati da imput diversi.
Torna su